I porti italiani sono aperti. Sbarco subito per i 47 naufraghi a bordo della Sea-Watch 3


Comunicato stampa di Mediterranea Saving Humans

Urgente – massima diffusione


I PORTI ITALIANI SONO APERTI – GRAZIE A SIRACUSA E AL SUO SINDACO – SBARCO SUBITO PER I 47 NAUFRAGHI A BORDO DELLA SEA WATCH 3

Questa notte Sea Watch 3 è entrata, senza alcun problema, nel porto di Baia di Santa Pelagia a nord di Siracusa, dove adesso si trova all’ancora.

Grazie all’iniziativa della società civile e della città di Siracusa, e del suo sindaco Francesco Italia, è sotto gli occhi di tutti come le acque territoriali e i PORTI italiani non siano affatto “chiusi” – come certa propaganda governativa ha ripetuto negli ultimi mesi come un disco rotto – ma siano invece APERTI alle rotte dell’umanità. Non poteva del resto essere altrimenti, nel rispetto del diritto marittimo, internazionale e italiano.

MEDITERRANEA chiede ora che, sempre nel rigoroso rispetto della legge del mare, il Governo italiano assegni alla Sea Watch 3 il porto di Siracusa come POS (Place of Safety) e autorizzi immediatamente lo SBARCO dei 47 naufraghi che si trovano da una settimana a bordo.

MEDITERRANEA ricorda a tale proposito che tra queste persone vi sono anche almeno otto minori non accompagnati e DIFFIDA il Governo dall’assumere qualsiasi iniziativa che possa risultare lesiva dei loro diritti soggettivi.

MEDITERRANEA comunica di aver già dato mandato ai propri legali di monitorare con attenzione l’evolversi della situazione e di segnalare all’Autorità Giudiziaria qualsiasi comportamento in contrasto con il vigente quadro normativo.

MEDITERRANEA è da oggi presente a Siracusa con una propria delegazione, a supporto delle iniziative del sindaco e della società civile, e invita tutte e tutti alla MOBILITAZIONE permanente a sostegno della richiesta di sbarco immediato per i 47 naufraghi della Sea Watch 3.

Roma/Palermo, 25 gennaio 2019 h. 11:30