MEDreport Agosto 2022


a cura della redazione del MEDreport

Nel mese di agosto il numero di persone che si sono ritrovate costrette a fuggire, ad attraversare il Mediterraneo e che sono riusciti ad arrivare in Italia è pari a 15.998. Tra questi, vi sono 1.705 minori non accompagnati.

La tematica dell’immigrazione è tornata prepotentemente nei salotti Tv e nei comizi di esponenti politici in vista delle elezioni del 25 settembre. Ciononostante, assistiamo a qualcosa già visto in passato: salvataggi affidati quasi esclusivamente agli operatori a bordo delle navi civili, hotspot stracolmi e in condizioni cadenti, una fragilità sempre maggiore per chi necessità un aiuto.

Eppure, tocca ricordare che la narrazione di un’«emergenza migratoria» non è realistica. Una narrazione che, peraltro, non trova riscontri nei documenti diffusi dalle forze politiche, spesso colme di soluzioni confuse, vaghe o, in taluni casi, dove la tematica è addirittura totalmente assente.

Flavio Di Giacomo, portavoce dell’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, continua a ripetere che non c’è «nessuna emergenza numerica».
E ancora, come ha ricordato Francesca Paci sulle pagine della Stampa, «non c’è in Europa, dove e per fortuna all’indomani dell’invasione russa sono stati accolti senza colpo ferire oltre 9 milioni di profughi ucraini, né tantomeno in Italia, dove esiste invece, questa sì concretissima, una grave emergenza umanitaria nell’hotspot di Lampedusa, angusto collo di bottiglia organizzativo (…)».

Per l’ennesima volta: una speranza sempre più debole di politiche che davvero si facciano carico di trovare delle soluzioni.

Qui il report completo del mese di agosto 2022 (link per il download):

MedReport2022-08A2


Questi dati sono elaborati sulla base delle informazioni fornite dal Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno. I dati si riferiscono agli eventi di sbarco rilevati entro le ore 8.00 del giorno di riferimento.