MED report ottobre 2022


a cura della redazione del MEDreport
Nel mese di ottobre il numero di persone che si sono ritrovate costrette a fuggire, ad attraversare il Mediterraneo e che sono riusciti ad arrivare in Italia è pari a 13.716. Tra questi, vi sono 2.161 minori non accompagnati.
Numeri, ancor una volta, estremamente vicini a quelli del mese precedente e così tanto distanti dalla retorica dell’emergenza immigrazione che ha caratterizzato i precedenti mesi. Il 3 ottobre è stato il nono anniversario del naufragio, avvenuto quel giorno del 2013, in cui al largo di Lampedusa persero la vita 368 persone. Da quel 3 ottobre ad oggi oltre 24.000 rifugiati e migranti sono morti o risultano dispersi nel mar Mediterraneo.
Il 26 ottobre, in un’intervista con La Stampa, il nuovo ministro dell’Interno Matteo Piantedosi ha sostenuto la tesi secondo cui le navi delle organizzazioni non governati «sono un fattore di attrazione per i migranti».
Una tesi già lanciata più volte da chi cerca di criminalizzare il soccorso in mare, eppure mai dimostratasi vera. Non esiste alcuno studio, infatti, che supporti la teoria del «pull factor». Al contributo delle Ong non consegue un aumento degli arrivi dei migranti. Una tesi poco solida, eppure così tanto utilizzata nei proclami politici.

Qui il report completo del mese di ottobre 2022 (link per il download):

 

 


Questi dati sono elaborati sulla base delle informazioni fornite dal Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno. I dati si riferiscono agli eventi di sbarco rilevati entro le ore 8.00 del giorno di riferimento.