BREAKING NEWS – Dalla Mare Jonio in pattugliamento e monitoraggio


Operazione di cattura e deportazione in zona di guerra di 80 persone che erano a bordo di un gommone bianco a 65 miglia a nord di Al Khoms.

La motovedetta “Sabratah 654”, appartenente alla cosiddetta “guardia costiera Libica”, ha effettuato l’operazione tra le 18.30 e le 19.00 di oggi: una assoluta violazione di tutte le convenzioni internazionali sui diritti umani, la cattura di persone in fuga da guerra e riportate in zona di conflitto.

Il crimine è stato compiuto sotto osservazione e con comunicazioni tramite canale Vhf, di un aereo di Malta Air Force “AS1126”, che ora sta sorvolando una seconda imbarcazione di colore rosso con 100 persone che tentano di fuggire dalla Libia.

Mare Jonio, oltre ad aver informato le autorità italiane, si sta dirigendo sulle coordinate dell’imbarcazione, e ha chiesto istruzioni a MRCC Italia, facendo presente il divieto di deportare in zona di guerra i profughi.
I libici si stanno dirigendo anche sulla seconda imbarcazione, mentre l’aereo militare maltese si sta ritirando.

Seguono aggiornamenti.