Mediterranea Rescue, sui canali social e on line il racconto della missione in tempo reale


La nave italiana Mediterranea e’ la voce che informa e denuncia su quanto sta davvero accadendo nelle acque internazionali tra la costa siciliana e quella libica.
E’ il racconto dal fronte creato dalle scelte scellerate dei governi italiano ed europei; e’ una fotografia della realtà contro le insopportabili mistificazioni della verità che diventano il carburante che alimenta il dramma che si sta consumando senza sosta a pochi chilometri dalla nostra costa.
Mediterranea e’ la sua comunicazione che è il filo che lega la nave alle tante donne e ai tanti uomini italiani ed europei che in queste ore stanno dando forza alla missione con il loro sostegno e con il loro impegno. E’ un punto di vista differente perché reale per quanto vogliano farsi un’idea precisa di quanto sta succedendo.

Il sito www.mediterranearescue.org e’ il centro di questa comunicazione, con tutti gli aggiornamenti in diretta dalla nave e dai gruppi di sostegno e di appoggio.
La pagina Facebook e’ il canale con tutte le voci del progetto, i commenti, gli approfondimenti.
L’account Twitter e’ la possibilità di interagire in tempo reale, di partecipare, di portare la propria idea.
L’account Instagram e’ il volto della nave e di tutte le iniziative che si muovono intorno al progetto.
La comunicazione e’ una parte fondamentale del progetto Mediterranea, la determinazione di voler raccontare, costruire insieme e condividere un’altra storia.
Ed è centrale per un progetto nato anche grazie a un considerevole prestito di Banca Etica, costruito sul fundraising dal basso e che ha nella rete delle donazioni il carburante necessario per poter proseguire il viaggio.

Update
Questa mattina Mediterranea ha raggiunto il punto di incontro con la nave Astral di Proactiva Open Arms: da oggi si prosegue insieme con l’obiettivo di testimoniare, denunciare e soccorrere, se
necessario, chiunque rischi di morire in mare.
Qui il video dell’incontro https://www.facebook.com/Mediterranearescue/videos/2161325250796539/

 

Comunicato Mediterranea 5.10